Pubblicizzare un agriturismo su internet

Pubblicato il: 07/03/2014

Tutti i posti di accoglienza e in particolare gli agriturismi basano la loro attività sul passa parola e sulla pubblicità. Più una struttura è conosciuta e famosa più gente sarà invogliata a visitarla. Il passa parola degli amici, dei conoscenti o parenti è chiaramente la forma migliore, e il passa parola deve essere il più positivo possibile, quindi un cliente deve trovarsi benissimo perché possa consigliare la vostra struttura a amici e parenti, poi abbiamo la pubblicità.

Nell' ambiente degli agriturismi la pubblicità più efficace è fatta con internet. Cominciamo ad analizzare questa cosa: guardando un motore di ricerca qualsiasi se digitiamo una query inerente agli agriturismi vedremo che le prime pagine del motore saranno ad esclusivo appannaggio dei portali di ricerca specifici di settore, quindi non vi rimane altro che scegliere quelli per voi più validi tenendo conto del posizionamento in base alle parole chiavi che identificano il tipo e la geolocalizzazione della vostra struttura e aderire a uno qualsiasi di quelli piazzati in prima pagina. Per quanto riguarda il nostro network abbiamo in buonissima posizione per la Toscana agriturismosearch.it/toscana, per il Lazio agriturismosearch.com/lazio, poi altri siti per ricerche diverse.

Questi citati sono a pagamento, costano poco ma sempre a pagamento, e se noi volessimo qualcosa di gratuito? anche quì ci sono molte risorse a nostra disposizione, e siccome sono gratis possiamo veramente passare molto tempo a cercare sempre nuove soluzioni. Cominciamo con i portali gratuiti, ce ne sono molti, ma purtroppo quasi sempre posizionati male sui motori e se un sito non è visibile serve a poco. Questo però non vieta di iscriverci, badando bene a scegliere quelli più seri, in quanto se scegliamo un sito non affidabile o di dubbia reputazione rischieremo di incappare nelle ire del motore di ricerca che può arrivare a penalizzarci il sito invece che di aumentare la nostra posizione.

Dopo esserci inseriti nei principali siti gratuiti possiamo passare ad analizzare il mondo dei social network, ed entriamo in un vastissimo campo dalle enormi potenzialità, un ambiente relativamente nuovo ma che offre grosse prospettive per essere conosciuti. Per prima cosa dobbiamo crearci una pagina del nostro agriturismo sui principali e più usati social, e citiamo facebook, google+ e twitter tanto per nominare i più importanti, e dalla nostra pagina contattare gli amici, amici degli amici ecc.ecc. badando bene però di essere briosi e costruttivi, non fare spam e non essere solo pubblicitari. Occorre invogliare la gente a seguirci, a relazionarsi con noi, a mettere i "mi piace", +1 e ritwittare le nostre notizie. Solo così, non essendo noiosi ma interessanti sfrutteremo adeguatamente i social network a nostro vantaggio, e dovendo scegliere un agriturismo per la vacanza sarà naturale appoggiarci a quello conosciuto su facebook e gestito da gente simpatica e interessante.

Questi citati sono i metodi classici e più conosciuti per farsi pubblicità a basso prezzo o gratuita, ma la rete è immensa, piena di sorprese e in continua espansione, quindi sorgono sempre nuove opportunità, abbiamo tralasciato i forum di settore, per chi non li conosce i forum sono un ritrovo di utenti con la medesima passione, che discutono in internet per tutto quello che riguarda il loro interesse comune. Possiamo quindi cercare un forum che tratta di vacanze, agriturismi, viaggi ecc. ed iscriversi, partecipando attivamente alle discussioni che ci interessano e facendo in modo di portare gli utenti a conoscere la nostra struttura, il bello dei forum è che c'è un contatto diretto fra i partecipanti e potete interagire direttamente con gente che ha i vostri stessi interessi.

Quale che sia il metodo che sceglierete occorre farsi conoscere dal maggior numero di persone, più persone ci conoscono e più potenziali clienti abbiamo. Ma la cosa fondamentale è la gestione del nostro lavoro che deve essere fatta al di sopra della mediocrità, in modo assolutamente perfetto, e questo è alla lunga quello che ci premierà di più.