Densità Agriturismi per regione

Pubblicato il: 21/04/2012

Anche se non molti lo sanno, considerando il numero di strutture agrituristiche regionali, La regione vincente è il Trentino Alto Adige con più di 0,21 strutture per kmq, segue la Toscana con 0,18 e l’Umbria con 0,14; in coda alla classifica troviamo la Valle d’Aosta con 0,012 il Molise con 0,014,e la Puglia con 0,018. In questa strana classifica colpisce il primo posto, come mai ci sono così tante strutture in Trentino? forse perché in questa regione la vacanza in agriturismo è vissuta nella sua vera essenza, non sono strutture camuffate da agriturismo, ma vere e proprie aziende agricole che producono prodotti e allevano bestiame ospitando gente che vuole vivere esperienze indimenticabili. Ci sono baite di montagna e casolari nelle verdi vallate e nella parte dell’Alto Adige i gestori si sono consorziati per offrire al turista ancora più qualità e professionalità. Del resto nel Trentino non ci sono grossissime città, ma paesi e campagne dense di casolari che con il tempo fiutando anche il business si sono evoluti in splendide strutture per vacanze attrezzate di tutto punto per sfruttare le bellezze delle montagne e delle sue valli. Questo è quello che la gente cerca in questa regione, la montagna per escursioni estive e sciate invernali nei posti che sono tra i più frequentati e importanti delle Dolomiti con ai piedi le vallate verdi piene di mucche con le campane al collo. Al secondo posto la Toscana, non credo ci siano molte cose da dire su questa regione, è la più frequentata dai turisti, Firenze la fa da padrona, seguita da Siena con le bellezze storico-culturali che contraddistinguono queste due città, poi ogni angolo Toscano merita una visita dai borghi medievali di San Gimignano con le sue torri , Volterra, Il vino di Montalcino ecc.ecc. Per ultimo ma non per importanza turistica analizziamo il fenomeno dell’ agriturismo in umbria, nonostante sia una piccola regione, sembra fatta apposta per vivere nel migliore di modi le vacanze agrituristiche, non per niente è il cuore verde d’Italia, boschi molto estesi, riserve naturali, pace e tranquillità, questo è il biglietto da visita Umbro, poi la parte storico religiosa , con Assisi e San Francesco, il duomo di Orvieto e il pozzo di San Patrizio, le cascate delle Marmore, e i luoghi intorno a Terni come il Lago di Piediluco, splendidi posti che aspettano i visitatori che hanno scelto questo meraviglioso stile di vacanza e di vita.